Strumenti Utente

Strumenti Sito


ccp:ccp_reference

Complementi di Calcolo Parallelo e Distribuito 2005-2008 - Materiale di riferimento


Confronto di ambienti di programmazione parallela

Nel confronto tra ambienti di programmazione diversi, tenere conto dei seguenti punti. Cio' ovviamente a condizione che le valutazioni siano significative per il particolare ambiente di programmazione e/o per la piattaforma a cui esso è limitato.

  1. Descrizione dell'approccio
    1. Descrizione generale delle caratteristiche e dell'impostazione del sistema;
    2. Descrivere il tipo di modello di programmazione parallelo
      • non strutturato/schemi paralleli/skeleton
      • forme di parallelismo espandibili o fisse
      • design pattern o skeleton forniti
    3. quali problematiche sono gestite
      • sicurezza,
      • controllo degli accessi,
      • fallimenti di rete,
      • sbilanciamento del carico,
      • migrazione dei processi.
  2. Aspetto prestazionale
    1. latenza, banda di comunicazione
    2. tempo di creazione di un oggetto remoto, o di una chiamata di metodo.
    3. possibilità di attraversare i firewall
    4. configurabilità,
    5. numero di porte richieste
    6. utilizzo di macchine virtuali
    7. costo in prestazioni delle caratteristiche generali fornite
  3. Aspetto della programmabilità
    1. modularità
    2. riuso del codice
    3. percentuale di codice aggiunto/modificato nella trasformazione da programma sequenziale a parallelo,
    4. quantità e tipo delle modifiche richieste, ad esempio
      • gestione di eccezioni,
      • mantenere strutture dati aggiuntive,
      • controllare direttamente la suddivisione del lavoro in parallelo
    5. integrazione con altri framework, standard, modelli a componenti
    6. complessità di realizzazione nello sfruttare le caratteristiche più avanzate del sistema.

ccp/ccp_reference.txt · Ultima modifica: 19/06/2008 alle 13:59 (10 anni fa) da Massimo Coppola